I benefici della cannabis terapeutica: la storia di Alice

Mi chiamo Alice, ho 22 anni e ho la sclerosi multipla da 5.

All’esordio la malattia si è manifestata, come nella maggior parte dei casi, in tutta la sua aggressività portandomi a dover utilizzare una sedia a rotelle per gli spostamenti e a non avere più la mia autonomia sulla gran parte degli aspetti di vita quotidiani: andare in bagno, vestirmi, truccarmi, scrivere ecc…

Ad oggi, dopo un lungo percorso di fisioterapia ed altre terapie modificanti il decorso della malattia stessa, sono rinata.

Poco più di un anno fa, grazie ad un convegno tenuto dalla mia neurologa, sono venuta a conoscenza della cannabis terapeutica, considerata a tutti gli effetti una terapia efficace sui sintomi della Sclerosi Multipla. Subito ho chiesto alla mia neurologa se avessi potuto usufruirne anche io, e lei, conoscendo bene i miei sintomi e la mia storia, non ha esitato un istante e ha provveduto a sottoscrivermi un piano terapeutico, con il quale io potevo regolarmente rifornirmi della cannabis in farmacia.

Devo purtroppo ammettere che molto spesso mi sono sentita dire dai farmacisti “non ne abbiamo per ora” oppure “abbiamo fatto l’ordine ma non è ancora arrivata”. Evidentemente, nonostante siano anni che la cannabis terapeutica è entrata a far parte della nostra quotidianità, il fenomeno non ha ancora preso la giusta direzione, nonostante sia una terapia a tutti gli effetti e molte persone trovino giovamento da essa.

Io stessa posso affermarlo, da quando la utilizzo la mia vita è proprio cambiata. Quei fastidiosi spasmi alle gambe che prima mi tormentavano ogni giorno, adesso grazie alla cannabis sono quasi spariti, faccio molto meno fatica a compiere le azioni quotidiane, e chi ha la sclerosi multipla sa bene quanto sia invalidante questo sintomo della fatica!

Personalmente consiglierei la cannabis terapeutica a qualsiasi malato, è una sostanza completamente naturale, priva di gravi effetti collaterali e aiuta davvero tanto, io e molte altre persone possiamo solo che confermarlo.