I benefici della cannabis terapeutica:
la storia di Tiziana

Buongiorno, sono Tiziana e vivo a Perugia.

Desidero portare la mia testimonianza per aiutare altre persone che come me sono arrivate alla disperazione.

Mi è stata diagnosticata la Fibromialgia diversi anni fa e dopo aver provato tanti farmaci (lirica, cymbalta, palexia, flexiban, contramal e altro) senza nessun risultato, mi sono informata sulla cannabis terapeutica.

Inizialmente mi sono rivolta al reparto di terapia del dolore del mio ospedale, ma ho avuto mille problemi perché neanche sapevano di cosa stessi parlando.

Così mi sono affidata ad un medico della Sicilia molto bravo.

Ha visionato tutti gli esami, mi ha tolto tutti gli psicofarmaci (ora dormo tranquillamente senza) e mi ha prescritto la terapia più adatta a me, che ho acquistato per tre mesi.

Poi sono tornata alla medicina del dolore e, dopo diversi giri, sono riuscita ad avere la cannabis, anche se la preparazione che acquistavo in precedenza secondo me faceva più effetto.

Comunque non ho nessun effetto collaterale, cosa che invece la medicina tradizionale mi dava, facendomi anche ingrassare di 18 kg.

Ora piano piano sto tornando al peso forma, ma soprattutto l’effetto più importante è che ho riscontrato una riduzione quasi totale dei dolori.

Consiglio a tutti i pazienti con questa questa patologia, che con i farmaci tradizionali hanno poco sollievo o addirittura hanno effetti collaterali, di affidarsi ad un bravo specialista e di verificare i benefici che si possono ottenere con la cannabis terapeutica.