I benefici della cannabis terapeutica:
la storia di Elena

Mi chiamo Elena e ho 27 anni, ho piacere di condividere la mia storia con voi e i grandissimi miglioramenti ottenuti, in poco tempo, grazie al Dott. Pierangelo Cifelli e alla sua cura con cannabis terapeutica.

Dall’età di 18 anni avviene un cambiamento in negativo nel mio stato di salute: si presentano intensi dolori muscolari, mal di testa sporadici ma invalidanti, problemi intestinali continui, stanchezza eccessiva e difficoltà a dormire.

Dal 2007 inizio a soffrire d’ipotiroidismo, due anni dopo mi viene diagnosticata la vulvodinia, per calmare il dolore mi vengono prescritti antidepressivi e un ansiolitico che ho continuato ad assumere fino a pochi mesi fa, in quanto da allora mi era impossibile dormire senza.

Nel 2011 peggiorano i dolori intestinali e dopo svariati controlli mi viene diagnosticata la colite ulcerosa, che viene trattata con farmaci specifici. In quel periodo sono sempre stanca, con mal di testa e dolori muscolari, dormire è difficile a causa dell’insonnia e delle paralisi del sonno.

Nel 2013 un medico mi parla per la prima volta di Fibromialgia: da quel momento il mio dolore cronico ha un nome ma non una soluzione, inizia un infinito vagare da uno specialista all’altro, da neurologi a reumatologi, dalle cure tradizionali a quelle alternative.

Nel 2015 dopo una forte recidiva di colite ulcerosa inizio ad assumere cortisone a dosi molto elevate, da quel momento la mia situazione, già invalidante, diventa insostenibile: i mal di testa si trasformano in fortissime emicranie e da sporadiche diventano quotidiane, non più con una durata di qualche ora, ma senza fine. Ho patito emicrania mista a cefalea muscolo-tensiva per quasi due anni di fila, senza un giorno di pausa. Un vero calvario: passavo l’intera giornata sdraiata a letto, al buio e con del ghiaccio in testa per cercare di sentire meno dolore. In quel periodo assumevo antidolorifici, antinfiammatori, antiepilettici e antidepressivi che prendevo insieme a tranquillanti per dormire. Questa continua assunzione di farmaci, mi porta a bruciori di stomaco, nausee continue, e inizio a soffrire anche di gastrite.

A Ottobre 2017 mia cugina mi consiglia il nome del Dottor Pierangelo Cifelli per intraprendere una terapia con cannabis. Con il Dottor Cifelli e il suo collega mi sento da subito capita e ascoltata fino in fondo e mi trasmettono una grande fiducia, ridandomi la speranza di poter finalmente stare meglio. Già dopo un mese di cura le emicranie diventano meno intense e di una durata minore e i dolori muscolari si attenuano. Dopo quattro/cinque mesi le emicranie diventano molto più sopportabili e le ricadute di colite ulcerosa sono diminuite, inoltre riesco quasi a fare a meno degli antidolorifici, ho eliminato l’ansiolitico/sonnifero per dormire che ormai assumevo da 9 anni. Ad oggi non assumo praticamente più nessun farmaco per il dolore, riesco a dormire e non ho dolori muscolari, i sintomi della fibromialgia si sono molto ridotti e gli episodi di emicrania sono rari. A differenza di tutte le altre terapie farmacologiche del passato, questa con cannabis terapeutica, mi ha dato solo benefici e nessun effetto collaterale.

Grazie a questa terapia, ora posso avere una vita normale quando prima mi era impossibile, e non sono più costretta a convivere con il dolore cronico.